Presentazione

Hygrocybe Croceus1

I funghi rappresentano il secondo gruppo di organismi più abbondante della terra, secondo solo a quello degli insetti. Inoltre, è sicuramente il Regno meno conosciuto perché iniziato a studiare da poco rispetto ad organismi come batteri, protozoi, animali e piante.
Ogni anno molte nuove specie vengono descritte e si stima che la biodiversità totale possa superare il 1.500.000 specie. Oggi, Università, centri di ricerca e laboratori all’ avanguardia, si stanno specializzando nella conservazione dei ceppi fungini.
I principali sforzi sono focalizzati nella preservazione a breve, medio e lungo termine di organismi saprotrofi e patogeni importanti per fini farmacologici, biotecnologici o fitopatologici. Invece, data la enorme complessità di isolamento e conservazione, i funghi simbionti rappresentano in gruppo di organismi la quale conservazione risulta essere ancora difficoltosa e necessitante di ulteriori studi al fine di capire quali sono i parametri e le condizioni migliori atte alla loro preservazione nel tempo.

IMG_0594

Per tali ragioni, oggigiorno non esistono collezioni fungini specializzate nella conservazione di funghi simbionti ma la loro presenza e solo sporadicamente presente nelle collezioni internazionali.

La KCS Biotech ha iniziato la creazione della prima micoteca specializzata nella conservazione dei funghi simbionti d’ Italia. Attualmente la micoteca dispone di circa di 60 ceppi fungini identificati e catalogati oltre a tutta una serie di altre specie in via di catalogazione.

I ceppi fungini in ingresso vengono identificati su base morfologica e molecolare e codificati.

DSCN0842

I ceppi fungini sono conservati a temperatura controllata in tubi da batteriologia aventi terreni agarizzati specifici per la conservazione dei simbionti formulati ad hoc nei laboratori della KCS Biotech. Ogni ceppo è monitorato periodicamente per valutarne possibili contaminazioni e disponibilità di nutrimento.

La micoteca dispone di un database dove sono inseriti tutte le informazioni relative ad ogni singolo ceppo.

 

Photo gallery