La ricerca

Senza titolo-1Isolamento di specie autoctone
I funghi micorrizici sono particolari organismi simbionti radicali che formano un intima associazione con una grande diversità di piante (Smith e Read, 1997).
Laboratorio di micorizzazione
Prove di micorizzazione 

Le piante micorrizate risultano essere molto resistenti a tutti gli stress abiotici e biotici rispetto a quelle non micorrizate.
Sviluppo di biomassaProduzione spawn
I funghi possono essere classificati in tre differenti categorie in base alle loro strategie nutrizionali: saprotrofi, patogeni e simbionti. I funghi più comuni che crescono praticamente su praticamente qualsiasi substrato sono saprotrofi, organismi decompositori che vivono degradando la sostanza organica sulla quale crescono come legno, foglie, ecc.
Arbuscule in Asarum canadense a host with a coils and arbuscules in the inner cortex only.Mycopharm- Prodotto a base di endomicorrize
Negli ecosistemi del suolo, le interazioni simbiotiche che si innescano tra microorganismi hanno un ruolo chiave nel mantenimento e nel ripristino dello stato di salute dell’ ambiente, come ad esempio la mineralizzazione di matrici organiche complesse in fonti di azoto e la regolarizzazione della crescita e produttività delle piante.
DSC_8868MHB – Mycorrhizal helper bacteria
Le ultime ricerche in campo micologico hanno messo in evidenza che, nell’ associazione micorrizica, oltre al legame fungo-pianta vi è una terza importante componente rappresentata dai batteri. Questi organismi sono associati al fungo sia a livello interifale che intraifale e sembra svolgano importanti funzioni come ad esempio l’ aiutare la traslocazione dei nutrienti tra i compartimenti ifali e il produrre metaboliti che aiutano il fungo.
Laboratorio di micorizzazione
Ricerca Boletus e Tuber nel suolo 

Detection del micelio di Boletus spp. e Tuber spp. nel suolo forestale e nelle piantaggioni
Laboratorio di micorizzazione
Lotta contro la Ciborinia camelliae 

Ciborinia cameIMG_3078alliae Kohn (= Sclerotinia camelliae Hara) è un ascomicete appartenente all’ordine Helotiales. Produce sclerozi neri, di forma variabile, aggregati e inglobanti i residui fiorali dell’ospite. Si formano al suolo dopo la caduta dei fiori e lì passano l’inverno sino a giungere a maturazione nelle stagioni successive quando trovano le condizioni ideali.
Laboratorio di micorizzazione
La collana di funghi e habitat 

MICOLOGICA ha iniziato la ristampa di tutta una serie di monografie micologiche che hanno come obbiettivo quello di divulgare la bellezza del mondo dei funghi.